Quali sono le sfide che le aziende middle-market si preparano ad affrontare? 23/07/2018

Una piccola riflessione intorno a una ricerca di Ernst & Young.

Quali sono le sfide che le aziende middle-market si preparano ad affrontare? Questa è la domanda a cui ha voluto rispondere uno studio globale di EY, condotto su 2.340 top manager di aziende con ricavi compresi tra 1 milione a 3 miliardi di dollari e una selezione di società in rapida crescita con meno di cinque anni di vita.

Le aziende middle-market, nel mondo, rappresentano il 99% di tutte le imprese e contribuiscono per circa la metà del PIL globale.
In Italia, come noto, la piccola e media impresa è motore fondamentale per la crescita e l’innovazione del comporto industriale del Paese.

Tra i risultati della ricerca (https://www.ey.com/Publication/vwLUAssets/ey-growth-barometer-italy-italian/$FILE/ey-growth-barometer-italy-italian.pdf), la nostra attenzione in questo articolo va ai fattori di rischio che vengono ritenuti gravare sui piani di crescita.
Un fattore ritenuto gravare maggiormente, sia in Italia sia nel mondo, è la concorrenza. “In Italia stiamo affrontando la concorrenza dei mercati emergenti, soprattutto sulle nuove tecnologie, oltre ad alcune sfide sul lavoro, anche se legate più alle nuove competenze che ai costi” dichiara Paolo Zocchi.

In IFAF Scuola di Finanza, consci che la concorrenza sia una fattori di maggiore pressione, abbiamo impostato il nuovo Master in Programmazione Strategica per la PMI sul framework Blue Ocean, proprio per accompagnare i partecipanti nella definizione di una strategia che metta l’azienda al riparo dalla concorrenza dei pari.

IFAF